Working people
Eventi-news
Trieste tascabile

La squadra ungherese del "Leo Amici Foundation" al Marco Cavallo 2011

Pubblicata il 19/07/2011 00:00
Luogo evento: Trieste - 19/07/2011 00:00

Dal 9 all'11 settembre 2011, sui campi dell'ASD San Luigi di via Felluga e sul campo della Polisportiva Fuoric'entro di via dei Soncini, si svolgerà il Torneo internazionale di Calcio a 7 "Marco Cavallo", giunto alla sua quattordicesima edizione e che vedrà per la prima volta tra i suoi partecipanti una formazione ungherese.

Dal 9 all'11 settembre 2011, sui campi dell'ASD San Luigi di via Felluga e sul campo della Polisportiva Fuoric'entro di via dei Soncini, si svolgerà il Torneo internazionale di Calcio a 7 "Marco Cavallo", giunto alla sua quattordicesima edizione e che vedrà per la prima volta tra i suoi partecipanti una formazione ungherese.
La kermesse è riservata a società che operano nel campo dell'integrazione sociale, con particolare riguardo al tema della salute mentale. Fanno infatti parte delle squadre in lizza utenti, operatori e volontari dei vari Centri di Salute Mentale, ma anche semplici sportivi o appartenenti al variegato mondo del disagio sociale. L'obiettivo degli organizzatori della Fuoric'entro, infatti, è creare formule eterogenee, capaci di stare e crescere assieme, socializzare, scambiarsi esperienze, integrando a 360 gradi chi sta "dentro" e chi "sta fuori" dalla presunta normalità.

In questa edizione sarà presente una formazione ungherese - che arriverà a Trieste con 15 rappresentanti - che si dedica in particolare al mondo del recupero delle tossicodipendenze. La delegazione sarà composta in parte da rappresentanti della Megallò Csoport Foundation di Budapest e da giocatori della Comunità terapeutica "Leo Amici" di Komló, cittadina in provincia di Pécs. La Megallò Csoport Foundation, è una Ong che gode del Patrocinio del Ministero delle Attività Sociali d'Ungheria, del progetto europeo "EqualHungary", sul Fondo nazionale di sicurezza della salute, e può contare tra i suoi vari sponsor anche sulla Telkom ungherese. La Megallò si occupa principalmente di prevenzione e lotta alle tossicodipendenze, ma anche di integrazione di minori e dei giovani emarginati attraverso l'educazione, la prevenzione e la riabilitazione derivante dall'istituzione di gruppi di teatro, creatività artistiche, fotografia, meditazione e sport. A tale proposito ogni anno organizzano il Torneo internazionale di calcio "Senza droghe", la maggiore manifestazione del settore in campo europeo, che fa parte di un programma di recupero legato al calcio. E sempre in particolare al football come terapia, si dedica anche la Comunità terapeutica "Leo Amici".

A Komló, l'Ong dispone di una sede totalmente costruita dalla Levi's Ungheria, con annessi campi di calcio e di altri sport, sui quali fa particolarmente leva il "Program leader" di "Leo Amici" Csaba Mihaldinecz. "Noi siamo una comunità di recupero per tossicodipendenti" spiega "nata per condividere l'esperienza della tossicodipendenza in maniera onesta, dandosi forza e speranza l'uno con l'altro. Ed il calcio in questa esperienza ci aiuta tantissimo".

Un po' lo stesso assunto condiviso dalla Polisportiva Fuoric'entro. Anche in questa edizione il "Marco Cavallo" sarà composto da dieci squadre che si sfideranno in tre giorni di gare, accanto ad un torneo femminile composto da quattro squadre provenienti dalla regione. Insomma il Marco Cavallo azzurro, simbolo della "rivoluzione basagliana" viene oggi ricordato anche grazie ad un evento calcistico unico nel suo genere, capace di catalizzare realtà cittadine, nazionali e internazionali operanti nel campo dell'integrazione sociale di soggetti deboli. Il torneo è diventato una grande festa in cui ognuno gioca senza l'assillo del risultato agonistico.

Il 14° Torneo Marco Cavallo viene organizzato dalla Polisportiva Fuoric'entro in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale di Trieste e l'Azienda Sanitaria "Triestina" e con il contributo della Regione Autonoma FVG, dell'Assessorato allo Sport del Comune di Trieste, della Fondazione Casali e della BCC di Staranzano ed il patrocinio della Figc nazionale, del Coni regionale e della Provincia di Trieste. La Givova sarà lo sponsor tecnico ufficiale della manifestazione.

Autore: Alesandro Ravalico.