Working people
Eventi-news
Trieste tascabile

Al "Velika" del Csm di via Gambini il Trofeo Fuorivento

Pubblicata il 05/10/2011 00:00
Luogo evento: Trieste - 05/10/2011 00:00

L'VIII TROFEO FUORIVENTO HA INUGURATO LA MANIFESTAZIONE SAIL TRIESTE DELLA BARCOLANA 43. Il MATCH RACE E' STATO VINTO DALLA SQUADRA DEL CENTRO DI SALUTE MENTALE DI VIA GAMBINI.

 

 

 

 

 

 

 

 

L'VIII TROFEO FUORIVENTO HA INUGURATO LA MANIFESTAZIONE SAIL TRIESTE DELLA BARCOLANA 43. Il MATCH RACE E' STATO VINTO DALLA SQUADRA DEL CENTRO DI SALUTE MENTALE DI VIA GAMBINI. L'VIII Trofeo Fuorivento è stato vinto dalla squadra dei "Velika" del Centro di salute mentale di via Gambini, inaugurando così la manifestazione "Sail Trieste" della Barcolana 2011. In un'accesa finale, "Velika" ha battuto la formazione degli "Strucoli Coti", squadra formata dagli utenti della Comunità del centro diurno di Repen "I Girasoli". Al terzo posto il Csm di Domio A, ribattezzato per l?occasione "Monci Banana".

Sei le formazioni (per un totale di oltre quaranta iscritti) che hanno partecipato al match race disputatosi nel Bacino San Giusto, divise in due gironi da tre equipaggi ciscuno. Per il girone A sono scesi in acqua due squadre del Centro di Salute Mentale di Domio: il Domio A, denominato "Monci Banana", formato da Giorgio, Giorgio II, Linda e Consiglia; il Domio B (i "Jackass") con Nicolas, Walter, Berto e Nico. A completare il girone A la formazione "Velika" del Csm di via Gambini che ha imbarcato a turno Giuseppe, Max, Bruno, Gianpiero, Nicoletta e Lorenzo, risultando così la squadra più completa oltre che quella vincitrice.

Nel girone B si sono sfidate il Csm di Barcola ("I Sardoni") formato da Antonio, Ram, Victor e Marilena, quello della Maddalena ("I Cocai") con a bordo Eliana, Alessandro, Simone e Federico e la formazione del Centro Diurno di Repen ("Strucoli coti") con a bordo Loana, Matteo, Luca ed Andrea.

Nato nel 2004 da un'idea che precorreva i tempi, il Trofeo Fuorivento è giunto quest'anno alla sua ottava edizione. L'idea era e rimane quella di affiancare professionisti del panorama della vela a ragazzi appartenenti al mondo del disagio psichico e sociale, accomunandoli in una serie di regate capaci di fargli scoprire il mare ed i segreti per veleggiarvi sopra senza rischi ma con tanto divertimento.

La manifestazione, organizzata dalla Overwind Sailing Team Trieste in collaborazione con la Polisportiva Fuoric'entro Trieste e con le Acli FVG, è stata inserita nel calendario ufficiale della Barcolana 2011 e, più in particolare, nella manifestazione Sail Trieste. Il Trofeo Fuorivento ha goduto del contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e dell'Enaip regionale.

La manifestazione si inserisce in un progetto di integrazione ben più ampio che porta il nome di "In rotta". Una lunga regata che accompagna sin dal 2009 l'avventura legata a persone con disabilità mentale, puntando sulla vela in qualità di sport più adatto per il reintegro sociale di tutte quelle persone emarginate che compongono i circa 250 soci della Polisportiva Fuoric'entro provenienti dai servizi di salute mentale, dalle varie associazioni e cooperative legate al DSM . Affiancati da esperti istruttori di vela, all'interno di un percorso terapeutico e relazionale di VELASOLIDALE, ogni anno vengono organizzati dei corsi di vela riservati a ragazzi appartenenti alle polisportive di integrazione sociale, messa in piedi una bella regata, la "Fuorivento" che, quest'anno, si è svolta a bordo di monotipi di sette metri (Modello Zero).

I vincitori della Fuorivento 2011  parteciperanno domenica alla Barcolana a bordo del Comet 45 di 14 metri Wanderlust Provincia di Trieste, molto adatto per insegnare i rudimenti della vela a persone che nella loro vita hanno masticato poco mare. Lo scorso anno, comunque, Wanderlust si era piazzato 57.esimo assoluto nella Barcolana 42.

Oltre ai ragazzi della Fuoric'entro, a bordo di Wanderlust salirà anche lo skipper Paolo Pinelli, gli istruttori Matteo Gasperini e Diego Pappalardo che per tutto l'anno si occupano del progetto "In rotta", qualche operatore - accompagnatore e la presidente della Provincia di Trieste, Maria Teresa Bassa Poropat, alla sua terza esperienza consecutiva in Barcolana sull'imbarcazione di "In Rotta". Su Wanderlust è atteso anche l'assessore provinciale allo Sport, Igor Dolenc.  

In tutto sull'imbarcazione saliranno una quindicina di regatanti, pronti ad affrontare la regata più affollata del Mediterraneo senza alcuna diversità rispetto alle altre 2000 imbarcazioni in lizza. Il progetto di integrazione sociale che caratterizza la Polisportiva Fuoric'entro e la Overwind Sailing Team, potrà tranquillamente navigare sulle acque accoglienti dell'Alto Adriatico. In mare ci si può divertire, stare assieme e, soprattutto, imparare.