Working people
Eventi-news
Trieste tascabile

la Bavisela 2013

Pubblicata il 24/10/2012 13:21
Luogo evento: Trieste - 05/05/2013 08:55

La Maratona d’Europa, gara dal vasto panorama di 42,195 chilometri, con un percorso di ineguagliabile bellezza che attraversando sette dei più incantevoli comuni d’Italia regala un bagno di folla in una delle piazze più suggestive d’Europa.

bavisela

 

Un gruppo di soci della Società Canottieri Nettuno di Trieste nel 1994 decise di creare una manifestazione di contorno alla classica regata di canottaggio annuale che si svolgeva sul litorale di Barcola, località della periferia triestina. Una breve corsa sino al Castello di Miramare, i fuochi artificiali e un paio di “gazebo” enogastronomici allietati da musica dal vivo dettero vita alla prima edizione. 
Circa 200 corridori e una cinquantina di canottieri segnarono la strada futura de La Bavisela: unire lo sport al divertimento per tutti. Un cocktail rivelatosi vincente negli anni successivi.

Dal 1996 la corsa venne spezzata in due; una mezza maratona di 21,097 chilometri e la non competitiva di 7 chilometri aperta a tutti.
Spettacolari i due tracciati, con la strada “Costiera”, che si inerpica tra il bianco del Carso e l’azzurro dell’Adriatico a fare da cornice alla Maratonina dei due Castelli e il lungomare di Barcola riservato alla non competitiva, subito denominata “Bavisela”.Un nome poi allargato a tutta la manifestazione, il cui fulcro venne spostato in Piazza dell’Unità d’Italia, il cuore di Trieste. 
Ed i triestini si affezionarono subito alla loro nuova creatura, in particolare alla formula “aperta a tutti”.

Nel 2000 la consacrazione definitiva. Gli organizzatori decisero di creare la Maratona d’Europa, gara che, per emergere nel vasto panorama delle 42,195 chilometri, doveva differenziarsi dalle altre corse sulla stessa distanza, cosa che fu facilmente attuabile grazie ad un percorso di ineguagliabile bellezza che attraversando sette dei più incantevoli comuni d’Italia regalava un bagno di folla in una delle piazze più suggestive d’Europa.

Oggi, i percorsi sono rimasti immutati, tre misure che si lambiscono uno vicino l’altra, tre distanze che permettono a tutti di regalarsi una giornata di sport, di emozioni e di voglia di stare assieme, come quella brezza leggera che a tutti indistintamente regala un po’ di frescura e di piacere, quella brezza chiamata “BAVISELA”.