working people

Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino

Durante le prime due guerre mondiali le Falesie di Duino furono utilizzate come punti militari strategici grazie al controllo che si poteva avere sul mare sottostante.

Sfruttando la naturale difesa, rappresentata dalla ripida scogliera verso il mare e dalla posizione sicura e protetta verso terra, questi punti rappresentavano delle fortificazioni naturali facilmente governabili e praticamente inespugnabili.

Da essi si potevano controllare tutti i movimenti navali nell’intero Golfo di Trieste.

Durante la prima guerra mondiale il loro presidio era stato assegnato alle truppe da sbarco della Marina Militare austro-ungarica (K.u.K. Kriegsmarine).

Durante la seconda guerra, poiché la baia di Sistiana era divenuta la base dei sommergibili tascabili della Marina tedesca, le vecchie postazioni austro-ungariche furono riadattate ad ospitare le postazioni di artiglieria contraerea.

Oggi le postazioni militari sono state utilizzate per realizzare dei bellissimi luoghi panoramici, proprio grazie alla loro posizione. 

  Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino   Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino   Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino   Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino   Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino   Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino  
 
Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino
 
Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino Le postazioni militari lungo le Falesie di Duino