working people

Lo stato civile nella provincia di Trieste

L’analisi della popolazione sulla base dello stato civile, evidenzia che nel 2006 la popolazione triestina risulta per poco meno del 50% coniugata e per circa il 35% celibe/nubile, percentuali che sono più alte per la componente maschile (52,08% per i coniugati e 40,83% per i celibi).
Sempre nel 2006, i/le vedovi/e sono risultati l’ 11,06% (pari a 26.504 persone), in prevalenza donne (circa il 18% sul totale). Percentuale sbilanciata verso il sesso femminile in virtù, oltre che della consuetudine di sposarsi con un partner di maggiore età, anche dalla maggiore longevità femminile.
I divorziati hanno invece rappresentato il 4,27%. Strettamente legato all’età, lo stato civile vede concentrata la maggior parte di celibi/nubili nelle fasce d’età più giovani (sino circa ai 30-35 anni), mentre la maggior concentrazione di coniugati la si trova nella fascia d’età 35-70 anni. Ovviamente, nelle classi d’età successive si ha la prevalenza di vedovi e/o vedove.