working people

Il Castello di Miramare

posizione gps castello di miramare trieste
Pannello Strumenti

Il Castello di Miramare è situato a circa otto chilometri di distanza dalla città, all’estremità di una collina rocciosa che si protende verso il mare e che una volta si chiamava Punta di Grignano.

L’Arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo, poi imperatore del Messico, fondatore di questo luogo incantato nel 1856, gli donò il nome spagnolo di Miramar. Il Castello di Miramare è per i triestini il simbolo di un passato che continua a vivere nel presente.

Il terreno sul quale l’edificio è stato costruito tra il 1956 e il 1980 ha dovuto essere letteralmente sottratto al mare. Il grande parco adagiato sulla riva del mare, è stato creato su un promontorio allora privo di vegetazione con numerose essenze botaniche di origine tropicale.

castello di miramare triesteChiunque posasse lo sguardo sulle attrattive della superba costruzione, realizzata in stile normanno, la cui muratura esterna è composta di conci di pietra dell’Istria, resterebbe abbacinato dal suo bianco splendore e, nel visitare l’interno, ammirerebbe la nobile semplicità, l’incantevole bellezza e la confortevolezza di tutti gli ambienti.

Il percorso che si snoda all’interno dell’edificio conduce il visitatore attraverso gli appartamenti di Massimiliano e della sua consorte Carlotta del Belgio, le stanze destinate agli ospiti, la sala didattica con la storia della costruzione del Castello e del Parco, l'appartamento abitatodal Duca Amedeo d'Aosta con arredi risalenti al 1930.

Si evidenziano la particolarità della sala della musica, dove Carlotta usava dedicarsi all’esercizio del fortepiano, la serie dei quadri di Cesare dell'Acqua che raccontano la storia di Miramare e la sala del trono, di recente restaurata e riportata all'antico splendore. Degno di nota anche lo studio dell’imperatore, realizzato in forma di cabina di nave.

Il Castello di Miramare deve gran parte del fascino al paesaggio che lo circonda: da una parte il mare, alle spalle il bellissimo parco che stacca sullo sfondo del ciglione carsico come una macchia insolitamente verde sullo scenario brullo sottostante.