Working people
  Eventi-news
Totem multimediali
Per la scuola
Mappe

   Bottazzo - Botač

Bottazzo è una piccola frazione del comune di San Dorligo della Valle - Dolina.

Situato a 183 metri slm, il più piccolo paese del Carso triestino è un pugno di case adagiato in fondo alla Val Rosandra, a pochi passi dal confine con la Slovenia.

Non sappiamo ancora quando venne fondato Bottazzo, la pribottazzoma citazione risale al XV secolo, ma la presenza della vicina Sorgente Šturk, del torrente Rosandra e di terreni agricoli ottimi per la coltivazione, fanno risalire l’abitato almeno all’alto Medio Evo, anche se origini più antiche non stupirebbero.

Nei pressi del paese, ci sono i resti di un mulino ad acqua, testimone della vitalità di un tempo, di cui oggi rimangono soltanto le mura perimetrali divorate dalla vegetazione.

Tra le poche case si nasconde un gioiello: l’osteria, che tutti i gitanti conoscono e presso la quale amano ristorarsi seduti all’aperto con un bbottazzo uon pranzo o magari soltanto con uno spuntino accompagnato da vino genuino o da un ottimo bicchiere di acqua fresca.

Il paese è raggiungibile solamente a piedi. Per coloro che sono sprovvisti di automobile si consigliano gli autobus linea 40, 41 e 49/ che raggiungono il Rifugio Premuda da dove si prende a piedi il sentiero n.13 e, a seguire il sentiero n.17 che conduce fino all’abitato di Bottazzo.

Il Rifugio Premuda sorge sulla sponda sinistra del torrente Rosandra, ad appena 80 m slm e ciò gli vale la fama di rifugio alpino più basso d’Italia. Costruito dalla Società Alpina delle Giulie nel 1940, il rifugio offre al suo interno un ottimo punto di ristoro per i gitanti in partenza o quelli in arrivo e ospita la sede della Scuola Nazionale di Alpinismo “Emilio Comici”.