working people

Grotta del Monte San Leonardo

Poco sotto la cima del Monte San Leonardo, c’è una grotta denominata Grotta 1, situata alla base di un’esigua parete rocciosa.

Scoperta nel 1964 da Carlo Sbisà (noto pittore e scultore triestino) e studiata negli anni successivi da studiosi dell’Istituto di Paleontologia Umana dell’Università di Pisa, la Grotta del Monte San Leonardo ha custodito per millenni le tracce della presenza umana.

La Grotta era probabilmente abitata saltuariamente da gruppi di cacciatori nomadi.
Ciò è deducibile dai pochi strumenti (raschiatoi denticolati e punte) e dai modesti resti di pasto ritrovati nel sito.
I ritrovamenti risalgono al Musteriano Denticolato, periodo che corrisponde agli strumenti ritrovati nella Grotta Pocala