Working people
  Eventi-news
Totem multimediali
Per la scuola
Mappe

   La zanzara tigre

La zanzara tigre è un insetto di origine asiatica, presente in Africa, Sud-est asiatico, India, America centrale e Sud America. Si è stabilmente insediata anche in Friuli Venezia Giulia dal 1995.

Depone le uova in piccole raccolte d’acqua stagnante. E’ molto aggressiva pungendo insistentemente quasi sempre all’aperto e durante il giorno rendendo le aree di vita quotidiana invivibili.

E’ responsabile anche di malattie virali come la febbre da Chikungunya e la dengue.

Per ridurre la presenza della zanzara tigre nel territorio e prevenire la diffusione di malattie, la sola disinfestazionedelle aree pubbliche dei Comuni non è sufficiente.

I singoli cittadinidevono adottare sistematicamente semplici regole nelle aree private (balconi, giardini, cortili, orti …) perché solo un intervento collettivo può ridurre la presenza della zanzara e la possibilità di malattie.

Segui perciò queste semplici regole! FORZA 5! CINQUE BUONE REGOLE PER SCONFIGGERE LA ZANZARA TIGRE:

  1. svuota almeno ogni cinque giorni sottovasi, secchi ciotole per l’acqua degli animali, annaffiatoi, barattoli, ecc.
  2. elimina contenitori inutili (barattoli, lattine, ecc.) e pneumatici usati, affinché non accumulino acqua evitando la formazione di ristagni
  3. copri con zanzariere o con teli vasche bidoni, serbatoi per l’irrigazione di giardini ed orti
  4. tratta con prodotti larvicidi, acquistabili presso le farmacie e “le agrarie” tutti i ristagni d’acqua che non puoi eliminare (tombini nei cortili, caditoie ecc.). Utilizzali da aprile a ottobre con cadenza periodica, secondo le indicazioni riportate sulle confezioni
  5. metti pesci rossi o altri pesci che si nutrono di larve di zanzare nelle vasche ornamentali .

zanzara tigre trieste