Working people
  Eventi-news
Totem multimediali
Per la scuola
Mappe

   Ululone dal ventre giallo (Bombina variegata)

L'Ululone dal ventre giallo è un anfibio che popola sia i torrenti carsici che le pozze fangose. Presenta un corpo appiattito lungo mediamente 4 cm, raramente supera i 5 cm. Questo singolare animale deve il proprio nome a due evidenti caratteristiche ampiamente marcate come il suo canto e la colorazione del ventre.
Nel periodo della riproduzione infatti emette un verso “uuh … uuh …. uuh ….” che è in grado di ripetere oltre a quaranta volte al minuto. Questo verso non viene riprodotto grazie al sacco vocale di cui sono dotate le rane, pertanto il suo gracidare è più basso.
Presenta un muso arrotondato con occhi sporgenti, forniti di pupille cuoriformi. Il suo dorso è verrucoso, di colore grigio o marrone, mentre il ventre è di colore nero lucido o azzurro intenso macchiettato di giallo e talvolta di arancione. Questa colorazione serve a comunicare ai predatori la sua velenosità. ululone dal ventre giallo
Quando l’Ululone si sente in pericolo e non possiede vie di fuga alternative, dopo essersi girato sul dorso ed aver mostrato il proprio ventre intensamente colorato, emette dalle ghiandole diffuse su tutta la pelle, una schiuma biancastra fortemente irritante. Questa efficace arma gli permette di allontanare gli aggressori.

ululone dal ventre gialloHabitat: l’Ululone è riscontrabile dal livello del mare fino ad un massimo di 1.800 metri di altitudine. Esso vive soprattutto nelle aree collinari e di mezza montagna. Nell’area carsica è presente sia nel torrente Rosandra che in molti altri stagni ed acquitrini. Si adatta facilmente anche ai pantani, alle pozzanghere ed a volte anche ai semplici solchi pieni di acqua. Può essergli sufficiente anche una semplice impronta nel terreno colma d’acqua stagnante, l’importante è che la temperatura non sia troppo bassa. Raramente si allontana dall’acqua. Gli adulti stazionano abitualmente sotto il pelo dell’acqua, emergendo solamente con occhi e narici; in questo modo è possibile restare poco visibile e poter catturare le proprie prede.
Durante l’inverno si rintana in buche nel terreno coperte di fango per uscirne verso la fine di aprile. 

Riproduzione: questo anfibio, per riprodursi, predilige piccole pozze prive di vegetazione e ricche di fango. In questi spazi avvengono gli accoppiamenti che possono verificarsi anche 2 o 3 volte, dal periodo primaverile fino ad agosto. L’accoppiamento è di tipo inguinale. La femmina depone  in piccoli cumuli anche un centinaio di uova sul terreno o sulle piante acquatiche. La schiusa delle uova avviene dopo circa una settimana. Lo sviluppo avviene tramite uno stadio larvale molto breve; dopo circa tre mesi si completa la metamorfosi.

Alimentazione: l’Ululone si nutre prevalentemente di piccoli insetti, molluschi e vermi.