Working people
  Eventi-news
Totem multimediali
Per la scuola
Mappe

   Il crociere

Il Crociere è caratterizzato dal suo becco incrociato che utilizza come strumento per sollevare le squame delle pigne ed estrarne i pinoli o i semi. E’ un uccello socievole e confidente e si avvicina facilmente all’uomo. Sul Carso è visibile abbastanza sporadicamente nelle pinete dell’altopiano, dove va alla ricerca di pigne di cui si nutre.

Esistono tre specie di Crociere; oltre al Crociere propriamente detto esistono il Crociere fasciato ed il Crociere delle pinete. Queste due specie non vivono nel nostro territorio.

Il Crociere è lungo 17 cm, ala 10 cm, coda 6 e becco 2. Il maschio presenta una colorazione rosso cinabro sostituita nella femmina da un colore giallo verde. I giovani che rassomigliano maggiormente alla femmina hanno una colorazione grigiastra striata di verde; essi non presentano il becco incrociato che si presenta solo successivamente.

Il suo grido di richiamo, molto frequente nelle foreste alpine, è un forte “pic, pic, pic” ed canto è sommesso e modulato.

Habitat: sedentario nelle foreste di conifere delle Alpi, aumenta notevolmente il suo numero durante il periodo dei passi, che sono saltuari ed irregolari.

Riproduzione:  nidifica anche in pieno inverno sulle alte cime delle conifere. Nidifica da gennaio  a luglio. Il nido è costruito solidamente con ramoscelli e stecchi; il suo interno è foderato con muschio e lanugine. Il Crociere costruisce anche una struttura di copertura del nido con il medesimo materiale, per proteggersi dalle intemperie. Depone da 3 a 7 uova, bianco-azzurre con macchie rossicce, che vengono covate per circa 12 giorni, per due covate annue.

Alimentazione: si ciba prevalentemente di semi e pinoli -di abeti, pini e larici- anche durissimi, che riesce ad aprire con il suo robusto becco. Non disdegna bacche ed insetti.